Fermo tecnico: il danno deve essere allegato e dimostrato

Fermo tecnico: il danno deve essere allegato e dimostrato

News

La Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza 11 aprile – 31 maggio 2017, n. 13718, è intervenuta, ancora una volta, su una vexata quaestio in tema di RCA: ai fini del risarcimento, il danno da fermo tecnico deve formare oggetto di specifica dimostrazione oppure può automaticamente ricollegarsi alla mera indisponibilità del veicolo? Ebbene, con la sentenza in parola, la Suprema Corte riafferma il principio secondo cui: “il danno derivante dall’indisponibilità di un autoveicolo durante il tempo necessario per la riparazione, deve essere allegato e dimostrato da colui che ne invoca il risarcimento, il quale deve provare la perdita subita dal suo patrimonio in conseguenza della spesa sostenuta per procacciarsi un mezzo sostitutivo (danno emergente) oppure il mancato guadagno derivante...

Read More

L’infermiere del triage assegna il codice errato: la struttura sanitaria deve risarcire i parenti del paziente deceduto

L’infermiere del triage assegna il codice errato: la struttura sanitaria deve risarcire i parenti del paziente deceduto

News

La Corte di Cassazione - sezione III penale, sentenza n. 26922/17, depositata il 30 maggio 2017 - ha emesso una recente pronuncia riguardante l'errore commesso da un'infermiera addetta al triage, la quale, all'arrivo in pronto soccorso di un paziente, aveva erroneamente assegnato il codice verde, cioè quello per i casi meno urgenti, anziché il codice giallo. La sentenza in parola, emessa in ambito penale, afferma il principio per cui la struttura è tenuta a risarcire le parti civili, cioè gli eredi del paziente deceduto, per la condotta colposa omissiva del proprio operatore sanitario del triage che assegna il codice errato, nonostante i sintomi (nel caso di specie “…dolore toracico atipico, non registrando e quindi non rilevando la sudorazione, il pallore e la dispnea e omettendo di mo...

Read More

Morte dell’alunno trascinato dallo scuolabus: responsabili l’istituto e gli insegnanti

Morte dell’alunno trascinato dallo scuolabus: responsabili l’istituto e gli insegnanti

News

La Corte di Cassazione - sezione III civile, sentenza n. 10516 del 28.04.2017 - ha confermato l’indirizzo giurisprudenziale per cui, in caso di danno subito dall’alunno in ambito scolastico, la responsabilità dell'istituto e dell'insegnante ha natura contrattuale. In particolare, il principio di diritto ricavabile dalla suddetta pronuncia prevede che: “In caso di danno cagionato dall’alunno a se stesso (ma anche in caso di danno cagionato all’alunno per responsabilità ascrivibili a difetto di vigilanza o di controllo degli organi scolastici), la responsabilità dell’istituto scolastico e dell’insegnante ha natura contrattuale, atteso che, quanto all’istituto, l’instaurazione del vincolo negoziale consegue all’accoglimento della domanda di iscrizione, e, quanto al precettore, il rapporto...

Read More

Sinistro falso: la Compagnia dell’assicurato/truffatore può proporre querela

Sinistro falso: la Compagnia dell’assicurato/truffatore può proporre querela

News

Con la sentenza n. 24075 del 15 maggio 2017, emessa dalla Cassazione, II sezione penale, viene confermato (cfr. sentenze Cass. Pen. nn. 28281 e 43095/2016) il principio per cui, nell’ambito della procedura di risarcimento diretto ex art. 149 del Codice delle assicurazioni private, il soggetto passivo del reato non è solo la Compagnia gestionaria del sinistro, ma anche quella debitrice. Ne consegue che la querela per truffa assicurativa - ex art. 642 codice penale – nei confronti del presunto truffatore/danneggiato può essere presentata anche dalla Compagnia che copre, per il rischio RCA, quest’ultimo. Il convincimento della Suprema Corte, in particolare, si basa sulla motivazione per cui: - l’art. 120 codice penale attribuisce il diritto di querela ad <<ogni persona offesa...

Read More

Ddl concorrenza approvato in Senato: le novità in materia di RCA

Ddl concorrenza approvato in Senato: le novità in materia di RCA

News

Il 3 maggio scorso, il Senato ha approvato il testo del disegno di legge per la concorrenza e l'apertura dei mercati (c.d. ddl concorrenza); tale provvedimento, quindi, è passato alla Camera per la terza lettura e l’approvazione definitiva che dovrebbe arrivare senza ulteriori cambiamenti. Di seguito le novità che, contenute negli articoli dai nn. 2 a 14 del disegno di legge, riguarderanno il settore assicurativo e, in particolare, le modifiche al Codice delle assicurazioni private. Possibilità di ottenere sconti dalle agenzie assicurative a fronte dell’installazione di scatole nere e misuratori del tasso alcolico sui veicoli (un congegno impedirà al conducente di accendere la vettura se i valori rilevati dal dispositivo non consentono la guida). Misure, stabilite dall’IVASS, ...

Read More

Illegittimità  della clausola claim’s made nei contratti di assicurazione stipulati in ambito sanitario

Illegittimità della clausola claim’s made nei contratti di assicurazione stipulati in ambito sanitario

News

Claim’s made (traducibile come “a richiesta fatta”) è uno dei due regimi a cui può essere assoggettata una polizza di responsabilità civile verso terzi, con esclusione della copertura obbligatoria RC auto per cui non è applicabile la predetta disciplina. Tale previsione contrattuale prevede che il sinistro venga attivato dalla richiesta di risarcimento che l'assicurato riceve, e, pertanto, le relative garanzie operano dal momento in cui tale richiesta è ricevuta. In buona sostanza, con una polizza claim’s made il professionista, a differenza di quanto avviene con l’altro regime denominato loss occurence, potrebbe avere copertura assicurativa anche senza essere stato assicurato al momento della commissione dell'errore, purché sia assicurato al momento della richiesta di risarcimento dan...

Read More

RC Auto, la clausola che impone il carrozziere deve essere oggetto di specifica negoziazione o sottoscritta appositamente

RC Auto, la clausola che impone il carrozziere deve essere oggetto di specifica negoziazione o sottoscritta appositamente

News

Deve considerarsi vessatoria la clausola del contratto di assicurazione RC auto che impone al consumatore assicurato la riparazione del proprio veicolo presso un carrozziere convenzionato con la Compagnia in cambio di uno sconto sulla polizza. La validità e l’efficacia della suddetta clausola, pertanto, sono condizionate alla prova che la disposizione è stata oggetto di specifica negoziazione tra le parti, oppure singolarmente approvata e sottoscritta dal cliente. In altri termini, un accordo del genere, per avere effetto, deve essere dimostrato tramite prove della avvenuta negoziazione specifica tra compagnia e cliente, oppure quest’ultimo deve aver approvato espressamente la clausola in questione, sottoscrivendo appositamente l’accordo sul punto. Tale indirizzo giurisprudenziale sca...

Read More

La colpa del pedone non esclude la responsabilità dell’investitore

La colpa del pedone non esclude la responsabilità dell’investitore

News

La recente sentenza n. 8663 del 4 aprile 2017, emessa dalla Corte di Cassazione sezione III civile, riguarda il tema della responsabilità del veicolo investitore e dell’onere della prova nell'ipotesi in cui ricorra un concorso di colpa del pedone. Ebbene, col suddetto provvedimento, la Cassazione ha confermato il principio per cui: “L'accertamento di un comportamento colposo del pedone investito da veicolo non è sufficiente per l'affermazione della sua esclusiva responsabilità, essendo pur sempre necessario che l'investitore vinca la presunzione di colpa posta a suo carico dall'art. 2054, comma 1, c.c.”. Gli Ermellini, difatti, specificano che, per superare la predetta presunzione, non basta che vi sia la violazione da parte del pedone delle regole del codice della strada e nean...

Read More